Ci lascia il maestro Waldemaro Bartolozzi

Questa mattina alle ore 5 all'Ospedale Versilia ci ha lasciato un grande del ciclismo, il suo maestro: Valdemaro Bartolozzi. La notizia è stata data dal suo discepolo Piero Pieroni al nostro amico Stefano Bendinelli che l'ha postata sul nostro gruppo facebook.

Waldemaro Bartolozzi ha chiuso per sempre gli occhi all’età di 93 anni. Era nato a Scandicci nell’ottobre del 1927 e, dopo una vita dedicata al ciclismo, prima come atleta (11 anni nei professionisti con otto Giri d’Italia disputati dopo due campionati italiani vinti come “indipendente”), poi come direttore sportivo per oltre 30 anni sulle ammiraglie di varie formazioni.

Un maestro del settore, intelligente, scaltro, acuto, un tecnico dalle capacità professionali indiscutibili, ma anche impeccabile nel modo di presentarsi e comportarsi con tutti. Serio e onesto, aveva ricevuto l’anno scorso un premio (l’ultimo tra quelli ricevuti in carriera) in occasione della festa “Coraggio e Avanti” al Monastero di Santa Lucia alla Castellina, sede del Centro Spirituale della Federciclismo e del Museo Filotex.


Stampa   Email