Ci lascia Moreno Mandriani, amico di ciclismo dei nostri giorni felici

Purtroppo siamo a dare una brutta notizia. Questa mattina intorno alle ore 5.30 ci ha lasciato Moreno Mandriani, un grande amico per tutti quelli che hanno avuto il piacere di conoscerlo. Un ciclista forte e leale con il quale abbiamo passato tanti bei momenti felici duranti gli allenamenti, i ritiri e le gare. Ci lascia a soli 62 anni, dopo una lunga malattia che lo aveva messo a dura prova. Malattia che ha affrontato con la sua solita grinta e determinazione facendo di tutto per sconfiggerla.
Fratello minore di Vittorio, anch'esso ciclista di grande forza e simpatia, marito di Paola e papà di Dario, Laura e Rita.


"ha finito di soffrire, finalmente può riposare in pace - mi dice Laura al telefono (anch'essa ex ciclista alla Vaiano e mamma da pochi mesi). Fino all'ultimo respiro ci ha rincuorato che ce l'avrebbe fatta, non ha mai mollato, non ha mai chiamato la morte". "Per tutti noi era un punto di riferimento. Sia io che Dario abbiamo voluto seguire la sua passione e quella di zio Vittorio per il ciclismo. Ne parlava spesso con allegria, vedevamo insieme le cassette delle gare. Ci rendeva tutti felici".

"E' una tragedia dice Vittorio: Moreno ha sopportato 14 operazioni di cui 5 negli ultimi mesi, è stato in rianimazione. Non si meritava tale sofferenza. Non si era mai arreso alla sua malattia e l'ha lottata fino alla fine".

Conobbi Moreno nel lontano 1974, nella Mastromarco MobiVober. Io iniziavo a gareggiare nella categoria esordienti lui era già un Allievo vincente. Poi ci siamo ritrovati alla Essebi dei Fratelli Giani e Mancioli. Abbiamo gareggiato da avversari senza mai perdere l'amicizia e la stima verso di lui, Vittorio e tutta la sua famiglia che ricordo con immutato affetto.

Il funerale è previsto per domani alle ore 15.30 presso la Chiesa di Fontanella, paese di nascita che lo ha visto crescere in bicicletta e formarsi una bella famiglia unita e amorevole.

Riposa in pace, noi ex ciclisti amici per sempre ti ricordiamo con il tuo sorriso e la tua voglia infinita di lottare per vincere.

Un sentito abbraccio a Vittorio e a tutta la sua famiglia.

Walter Pettinati


Stampa   Email