Loretto Petrucci ci lascia..

Il Toscano di Pistoia vinse 2 Milano - Sanremo.
Loretto Petrucci, l'uomo che osò sfidare Fausto Coppi si è spento all'età di 87 anni nella sua dimora.
Nato a Pistoia nel 1929, fece l'esordio al professionismo con la Legnano di Gino Bartali, ma la svolta fu quando Fausto Coppi lo volle alla Bianchi.
Professionista dal 1949 al 1956, vince due Milano-Sanremo consecutive, la Parigi-Bruxelles e si aggiudicò il Challenge Desgrange-Colombo, speciale classifica a punti che teneva conto dei piazzamenti dei ciclisti in varie gare.
Una plendida meteora che si dice fu contrastata dai dissapori con il Campionissimo Fausto Coppi.

Proprio al termine della seconda vittoria a Sanremo, una frase gli costò la carriera: sostenne di essere il futuro del ciclismo, ma soprattutto attaccò Fausto Coppi, ormai 34enne e da lui ritenuto pronto per la pensione agonistica. Il gruppo non gliela perdonò mai. Vero, falso? Fatto sta che dopo quell'episodio Petrucci riuscì a vincere solamente il Giro del Lazio del 1955 e nell'anno successivo disse basta a soli 27 anni.


Stampa   Email