Toscana deludente e senza gloria agli Italiani

Il ciclismo giovanile in Toscana sprofonda nel baratro. Società in declino, progettualità e sostegno assenti e risultati cercansi. Mai la Toscana era stata così assente dai Campionati Italiani come in questi anni. Il Consiglio Regionale del neo eletto presidente Saverio Metti è chiamato a dare delle concrete risposte e soprattutto pubblicare idee e progetti per resuscitare un movimento che in passato è stato un fiore all'occhiello del ciclismo Italiano e Internazionale.

Vediamo i recenti risultati che hanno assegnato le ambite maglie tricolori.
L'unica medaglia arriva dalle ragazze grazie al 2° posto conquistato dalla ciclista dell'olimpia Valdarnese Elisa Ferri nella categoria Esordienti 2° anno. Il titolo è stato vinto, come da pronostico, dalla veneta Linda Sanarini, vera mattatrice di categoria insieme a Chantal Pegolo, caduta nell'ultimo km e unica a poter contrastare la sua rivale.
Marco Loda della rappresentativa Lombardia (Polisportiva Camignone) si aggiudicata la prova maschile

Linda Sanarini sarà ospite della nostra trasmissione per una bella intervista in streaming.

Il Titolo esordienti 1° anno veste un'altra protagonista: Maria Acuti, mantovana della Valcar. La toscana Nicoletta Berni del Team Zhiraf si conquista un bel 5° posto. Nessun collega toscano nelle prime 5-10 posizioni.

La categoria allievi vede il 7° posto del talentuoso Edoardo Cipollini, figlio del grande Cesare. Un buon risultato ma che non rispetta le aspettative. Edo è senza dubbio un predestinato, ha dimostrato di avere classe e doti naturali. Questa sconfitta può solo che fargli bene.
Il vincitore è Ivan Toselli, che si lascia andare ad una "merolata" nonostante appartenga alla rappresentativa Lazio.

Ragazze toscane cercansi.
La sera prima delle gara erano felici e sorridenti con un gran bel gelato in mano da gustare.
Pizza post allenamento del mercoledì, orgogliosamente dichiarata sui social, e la veneta lombarda Federica Venturelli del team Cicli Fiorin (altra indiscussa favorita) che se ne va come da sua abitudine.

Non ho gradito soprattutto la tolleranza dei responsabili della rappresentativa. Siamo forse nel gruppo vacanze toscana?

Nel ciclismo i particolari fanno la differenza.

La maggior delusione arriva dalla categoria juniores, dove da sempre la Toscana è sempre stata la rappresentativa da battere. La mancanza di toscani tra i protagonisti la dice tutta.
Tra le ragazze la maglia tricolore è conquistata dalla talentuosa Eleonora Ciabocco, junior 1° anno.
Nei ragazzi il vincitore è Alessandro Romele della ciclistica Trevigliese.

Le Regioni big del ciclismo hanno risposto tutte all'appello e sono state protagoniste... 

Evito di affrontare l'Under 23 - Elite per ovvi motivi.

Non si diventa campioni vincendo nelle categorie giovanili. C'è tempo per pedalare, crescere e vincere. E' però il momento giusto per insegnare e apprendere.
L'Italiano è una gara di un giorno, ci vuole anche fortuna. Sta di fatto che in diverse categorie hanno vinto le favorite. 

Fa però tanto male vedere che la gloriosa Toscana sia scesa così in basso. Certo, non si può puntare il dito contro la nuova presidenza, ha bisogno di tempo. Ma se questo è il buon dì!?

Deludente anche l'organizzazione mediatica delle competizioni tricolori di Chianciano Terme, quest'anno senza diretta streaming.

Walter Pettinati

 

 


Stampa   Email